domenica 13 agosto 2017

Canova 4 babies

Oggi con mia figlia di 4 anni ho visita la Gipsoteca Canova a Possano, per me si trattava, forse, della venticinquesima visita, per lei è stata una scoperta ricca di fascino e curiosità. Innanzitutto le ridotte dimensioni della Gipsoteca e il suo essere, di fatto, un open space, permettono una agevole visita, senza correre il rischio di perdere d'occhio i bambini.

Che cos'ha più colpito la sua immaginazione? Contrariamente a quanto pensavo (immaginavo rimanesse incantata dinanzi alle danzatrici) è stata letteralmente folgorata da "Ercole e Lica", le ho raccontato il mito, mi ha posto molte domande ed ha concluso dicendo: "Fa un po' paura, è un po' spaventoso, ma forse alla fine Ercole non è tanto cattivo, io comunque non gli farò degli scherzi..". In seconda battuta vengono "Teseo e il Cantauro", si nota una certa coerenza di interesse per le storie d'impatto. Canova in questi due gruppi scultorei ha usato forme forti, movimenti ampi e teatrali, espressività nei volti affaticati e sofferenti e questo ha catturato l'attenzione di una bimba, ha fatto nascere un interesse che l'ha portata ad interessarsi allo scultore, a colui che ha saputo realizzare magistralmente queste affascinanti storie scolpite. La curiosità ci ha portato alla visita dell'abitazione di Canova, personalmente ho apprezzato molto la sistemazione del laboratorio scultoreo, qui anche un bambino può seguire il processo che porta dall'idea, al bozzetto, al gesso, al marmo e capire come l'opera finale non sia affatto un qualcosa di semplice e veloce da realizzare. Il lavoro duro dell'artista è testimoniato anche dalla miriade di strumenti presenti accanto ai modelli, questo fa capire che dietro ogni cosa ben realizzata vi siano impegno, tempo e passione.

Posso senza dubbio consigliare una visita al complesso dedicato a Canova a chi vuole educare i proprio figli ad apprezzare la bellezza, ad interessarsi ai miti e all'arte tout court. L'ingresso per i minori di 6 anni è gratuito.

venerdì 14 marzo 2014

CARAVAGGIO



CARAVAGGIO

TRA GENIO E FOLLIA

Due serate in compagnia delle più importanti opere del genio lombardo. Analisi delle opere, drammatizzazione della vita, musiche.


 11 e 18 Marzo

 ore 20.00

 presso la Palestra B-Club di 

                        Valdobbiadene

lunedì 27 gennaio 2014

Nuovi canali per l'arte

Vista ormai l'impossibilità di continuare nell'insegnamento della storia dell'arte nelle scuole, in questo blog sto pubblicizzando alcuni eventi che, da un anno a questa parte,  io ed un mio collega (Maurizio Ruggiero) stiamo organizzando nella sala  dalla palestra che frequentiamo. Questo è indiscutibilmente un nuovo canale per la diffusione della storia dell'arte; le serate sono aperte a tutti e non richiedono una particolare preparazione, ma un semplice interesse per tutto ciò che di bello la storia dell'arte ci può offrire. Nei nostri incontri cerchiamo di coinvolgere i corsisti in modo che tutti possano sentirsi partecipi e manifestare le proprie opinioni sull'arte, ricordando sempre che per esprimere un parere non serve essere dei navigati critici, molto spesso  basta osservare, sentire, pensare, per  capire i misteriosi significati nascosti c'è appunto il nostro corso!    
Siamo partiti lo scorso anno con un ciclo di lezioni sull'immagine del corpo nella storia dell'arte;un tema pregnante ed  in linea con il luogo in cui si sono tenute le lezioni. Questo ciclo ha contribuito a creare una breve ma efficace infarinatura sui principali periodi della storia dell'arte. Da questi presupposti siamo ripartiti quest'anno proponendo dei cicli monografici su singoli artisti e periodi. Per rendere il tutto più vivo e non fine a sé stesso, spesso proponiamo lezioni che riguardano artisti a cui sono dedicate grandi mostre in Italia; non a caso la nostra prossima lezione sarà su Matisse, mentre il ciclo di Aprile sarà su Canova. Attualmente sono in corso due serata dedicate al genio di Caravaggio in cui proponiamo delle letture inedite scritte appositamente per il corso, la prima lezione è iniziato con la recitazione di un inedito monologo ispirato alla vita di Caravaggio scritto dal professore Maurizio Ruggiero. Il monologo è stato accompagnato da immagini di opere e seguito dall'analisi delle stesse.
Qui sotto un momento della lezione dedicata al confronto tra arte veneta e toscana.

sabato 11 gennaio 2014

Martedì 18
Febbraio 2014
ore 20.15:
MATISSE
LA FORZA DELLA LINEA L’EMOZIONE
 DEL COLORE


Presso la Palestra B-Club di Valdobbiadene serata di introduzione alla mostra dedicata a Matisse a Palazzo Diamanti (Ferrara): le caratteristiche dell’artista, le opere in mostra, il palazzo sede dell’allestimento.

Info: evabesazza@libero.it  ;   vebeagi@libero.it, 0423972974

lunedì 14 ottobre 2013

TIZIANO: un artista imprenditore

III LEZIONE: TIZIANO UN ARTISTA IMPRENDITORE ore 20.15 presso palestra B-club Valdobbiadene (TV).
 Un'ora in compagnia delle opere più belle di Tiziano: immagini, musiche, video accompagneranno questa terza lezione del ciclo dedicato all'arte veneta. 


lunedì 7 ottobre 2013

Lezione II 8 ottobre 2013 20.15

I SIGNIFICATI NASCOSTI DI GIORGIONE

Giorgione:
 una vita breve, una morte misteriosa, poche opere certe, 
significati ancora enigmatici

martedì 8 ottobre ore 20.15
                                presso Palestra B-Club 
                             Valdobbiadene

sabato 28 settembre 2013

Ritornano gli incontri d'arte

1 OTTOBRE 2013: Arte veneta e toscana a confronto

8 OTTOBRE 2013: I significati nascosti di Giorgione

15 OTTOBRE 2013: Tiziano, un artista imprenditore

22 OTTOBRE 2013: Palladio e il dolce vivere in villa

ORE 20.30 presso Palestra B-club, via prà Fonatana, Valdobbiadene 0423972974